Capelli? È il momento di ricostruire

In questo periodo abbiamo molte mancanze, ma sicuramente non ci manca il tempo, che addirittura non sappiamo più come impiegare – se escludiamo quello passato a sperimentare tutte le improbabili ricette e che ci faranno diventare masterchef 😀

Se potete vi consigliamo di dedicare del tempo alla cura dei capelli.

Durante l’anno non ne abbiamo mai la possibilità, anzi infieriamo con schiariture, permanenti, colorazioni e utilizzo giornaliero della piastra (non dite di no, vi ho visto!)

Perciò è arrivato il momento di rimediare: qui di seguito una serie di consigli su come migliorare profondamente la qualità e la bellezza dei vostri capelli sensibilizzati.

È il momento di ricostruire.

Uno dei più validi alleati per la ricostruzione capillare è Olaplex, un trattamento intensivo a base della molecola brevettata Olaplex, un ingrediente attivo in grado di ricollegare i legami di solfuro di zolfo della fibra capillare, che si sono spezzati nel corso delle colorazioni e dei trattamenti chimici, proprio come le decolorazioni.

Cosa fare? Vi consigliamo 5 percorsi alternativi, a seconda della vostra sensibilità:

potete optare per il classico trattamento da casa, con la Olaplex n.3 da utilizzare come impacco per almeno dieci minuti (per fortuna abbiamo tempo! 😊), lo shampoo (Olaplex n.4) e il conditioner (Olaplex n.5), un prodotto pre-piega (Olaplex n.6) e un olio che sublima la bellezza dei capelli (Olaplex n.7);

oppure potete optare per il trattamento intensivo che facciamo anche in salone, che potete trovare anche in un comodo kit di prova, caratterizzato da due fasi specifiche per ricostruire completamente la fibra e che costituisce una vera e propria terapia d’urto per i capelli sensibilizzati;

se preferite un’alternativa alla classica maschera da lasciare in posa più tempo del solito per un risultato di ricostruzione profonda, potete provare Instant Replenisher di Shu Uemura, un siero a base di olio di camelia e ceramidi che ricostruisce i capelli all’interno e sigilla le squame all’esterno;

– infine vi consigliamo Caviar Bond Repair di Alterna, una maschera riparatrice con estratto di caviale da lasciare in posa almeno 7 minuti!

Volete invece fare la maschera prima dello shampoo e ricostruire comunque i capelli?
Provate il Soin Premier Thérapiste di Kérastase, l’unica maschera da fare al contrario e che ricostruisce sensibilmente i capelli estremamente danneggiati, particolarmente indicata per chi ha i capelli fini perché essendo poi risciacquata con lo shampoo non rischia di appesantirli.

E se avete dei dubbi o bisogno di un consiglio, noi ci siamo sempre!
Consultate la sezione Soluzioni per del nostro shop, scriveteci una mail a cs@sereni.net oppure inviateci un messaggio su WhatsAPP al 393.9992000

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *